Gestori Patrimoniali 2022

I MIGLIORI GESTORI PATRIMONIALI IN ITALIA

4° Edizione 2021/2022

Quali sono i migliori gestori in Italia a cui affidare il proprio patrimonio? Per individuare le eccellenze del settore, l’Istituto tedesco qualità e finanza ITQF e il suo Media Partner La Repubblica Affari & Finanza invitano banche, sgr, sim, boutiques e multi-family offices a prendere parte alla 4. edizione dello studio “I migliori gestori patrimoniali 2022”.

Partecipare è gratuito: bisogna compilare un questionario e comporre un portafoglio per un cliente tipo. La novità die quest’anno è un secondo concorso “I migliori gestori patrimoniali Green 2022” per il quale bisogna compilare un questionario sulla sostenibilità̀ nella vostra azienda e proporre un portafoglio per un cliente che desidera investire in asset sostenibili.

Partecipare

scaricare il modulo PDF

Passo 1: Chi?

I partecipanti
Accettiamo le
autocandidature di
banche, sgr, sim ecc.

Passo 2: Come?

L’analisi
Un team di esperti valuterà
le proposte di investimento
in modo imparziale

Passo 3: Che cosa?

La lista
I gestori che supereranno il
test saranno presentati
su La Repubblica A&F

  1. Le Candidature

L’Istituto tedesco qualitá ITQF invita le aziende abilitate al servizio di gestione patrimoniale su base individuale a partecipare alla 4. edizione dello studio “I migliori gestori patrimoniali 2022” e “I migliori gestori patrimoniali Green 2022”. I candidati devono compilare i relativi questionari e proporre dei portafogli d’investimento per un cliente tipo (standard e sostenibile).

Preghiamo i gestori candidatesi di allegare tutti i documenti che un cliente reale riceverebbe come parte della proposta scritta d’investimento (es. l’allocazione in base alle valute, in base al rating degli asset ecc.; indicatori storici ed attesi di rischio e di rendimento ecc.).

2. La valutazione

Il nostro gruppo di esperti valuterà le proposte di investimento (a livello di singoli prodotti, incluso ISIN) in modo assolutamente imparziale e sulla base di metodi scientifici. I dati forniti saranno trattati in maniera estremamente confidenziale, aggregati e valutati in quattro categorie:

  • Organizzazione
  • Trasparenza
  • Qualità portafoglio
  • Orientamento verso il cliente

Vengono considerate ratio come la volatilità, value-at -risk, sensibilità ai tassi di interesse, rischio valuta e di liquidità nonché il rischio di perdita in scenari di stress.

Chi conduce il test? L’ITQF in collaborazione con l’Institut für Vermögensaufbau (“Istituto per la crescita del patrimonio”) di Monaco di Baviera. Sono due aziende tedesche indipendenti da qualsiasi istituto bancario che dal 2008 conducono annualmente diversi test di privat banking in Svizzera e Germania, considerati dal mercato dei benchmark altamente attendibili.

3.La classifica

Solo i gestori che superano il test saranno presentati in uno speciale su La Repubblica Affari & Finanza e online su www.repubblica.it a dicembre 2021. Tutte le aziende saranno notificate con largo anticipo. Coloro che faranno parte della prestigiosa lista dei “Migliori gestori patrimoniali 2022” o “Migliori gestori patrimoniali Green 2022” avranno la possibilità di richiedere il relativo sigillo di qualità dietro pagamento di una licenza. I partecipanti riceveranno un dettagliato report benchmark.

Partecipare

scaricare il modulo PDF

Contatti

Silvia Bellavia

Ufficio ITQF Monaco di Baviera
s.bellavia@istituto-qualita.com
Tel: +49 89 9250 3611

Il nostro Media Partner


Gestori Patrimoniali 2021

I MIGLIORI GESTORI PATRIMONIALI IN ITALIA

3° Edizione 2021

Il 2020 è stato un vero stress test per i gestori patrimoniali. La reazione alla grande volatilità dei mercati ha soddisfatto le esigenze dei clienti? Gli investitori erano preparati per quello che è successo al loro portafoglio? O meglio, i gestori avrebbero potuto essere più proattivi? Solo chi può rispondere con un sì a queste domande avrà un futuro in un settore dove l’automazione del processo d’investimento e i costi marginali sempre più bassi rendono accessibili soluzioni confezionate per tutti.

Comprendere profondamente la personalità e le preferenze del cliente significa anche informarlo con la frequenza e il formato giusto, con il tono e stile emotivo adatto. Il wealth manager diventa, insomma, sempre più un life manager per i suoi clienti. “Non importa quanto siano capaci le macchine, l’interazione umana e le relazioni fidate e personalizzate rimarranno fondamentali, specialmente nelle fasce di ricchezza più elevate”, sostiene il Global Wealth 2020 Report del Boston Consulting Group.

Ma quali sono i migliori gestori patrimoniali in Italia a cui affidare il proprio patrimonio? Per individuare le eccellenze del settore, l’Istituto tedesco qualità e finanza e il suo Media Partner La Repubblica Affari & Finanza hanno invitato i principali attori (banche, sgr, sim, boutique, multi-family offices ecc.) a prendere parte alla 3. edizione dello studio “I migliori gestori patrimoniali in Italia 2021”. Partecipare è stato gratuito: bisognava compilare entro il 31 ottobre 2020 un questionario e comporre un portafoglio per un cliente tipo.

Il nostro team di esperti ha valutato le proposte di investimento in modo assolutamente imparziale e sulla base di metodi scientifici. I dati forniti sono stati trattati in maniera estremamente confidenziale, aggregati e valutati in quattro categorie:

  • Organizzazione
  • Trasparenza
  • Qualità portafoglio
  • Orientamento verso il cliente

Solo i gestori che hanno superato il test sono stati premiati in uno speciale su La Repubblica Affari & Finanza a dicembre 2020. Coloro che fanno parte della prestigiosa lista dei “Migliori gestori patrimoniali” hanno la possibilità di richiedere il sigillo di qualità dietro pagamento di una licenza e riceveranno un dettagliato report sullo studio.

L’Istituto tedesco qualità e il suo partner, l’Institut für Vermögensaufbau (“Istituto per la crescita del patrimonio”) hanno sede a Monaco di Baviera. Dal 2008 conducono annualmente diversi test di privat banking in Svizzera e Germania, considerati dei benchmark altamente attendibili.

* I gestori patrimoniali BANOR e EUROADVISORY hanno altresì partecipato all’indagine raggiungendo un valore superiore alla soglia di premiazione del 70% del migliore gestore in ogni categoria di valutazione.

Perché partecipare?

1. Eccellenza

Rientrare tra i migliori gestori patrimoniali in Italia sulla base di un test imparziale ed obiettivo dimostra la propria professionalità, esperienza ed affidabilità.

2. Visibilità

Nella pubblicazione su La Repubblica Affari & Finanza appariranno solo i vincitori. Un’occasione di ampia visibilità sul settimanale economico più letto in Italia.

3. Analisi benchmark

Possibilità di ricevere un’analisi dettagliata della propria proposta di investimento comparata con i maggiori players del settore che hanno partecipato all’iniziativa.

4. Sigillo di qualità

Ottenere il sigillo “Migliori gestori patrimoniali” è la prova visibile e ufficiale di un servizio di investimento personalizzato di altissimo livello.

DOMANDE e RISPOSTE

1. Chi può partecipare?

Chiunque abbia l’abilitazione alla gestione patrimoniale, come divisioni private di banche commerciali italiane, banche italiane specializzate nel private banking, banche d’affari estere, boutique finanziare, SGR, SIM e multi-family office.

2. Partecipare comporta un costo?

No, partecipare è gratis.

3. Chi conduce il test?

L’Istituto tedesco qualità e finanza (ITQF) fa capo al Gruppo Burda con sede a Monaco di Baviera. ITQF è leader dei sigilli di qualità in Europa. Compara ogni anno migliaia di prodotti, servizi e aziende.

4. Quali sono i principali criteri di valutazione?

  • Rapporto rischio/rendimento: esiste un rapporto proporzionato tra il rischio del portafoglio proposto e gli obiettivi di rendimento a lungo termine attesi?
  • Composizione portafoglio: gli strumenti finanziari utilizzati sono adatti agli obiettivi strategici del portafoglio?
  • Costi: i costi esterni ed interni sono allineati a quelli in vigore sul mercato?
  • Trasparenza: la mole di informazioni fornite sul portafoglio è adeguata e chiara?

5. Quali ratio vengono considerate?

Volatilità, value-at -risk, sensibilità ai tassi di interesse, rischi di valuta, di liquidità e di perdita in scenari di stress.

6. Quali dati saranno resi pubblici?

I dati forniti non saranno pubblicati singolarmente, bensì valutati complessivamente in 4 categorie: organizzazione, trasparenza, qualità portafoglio e orientamento verso il cliente.

7. Come si ottiene il sigillo di qualità “Migliori Gestori Patrimoniali”?

Solo i vincitori hanno diritto di ottenere il sigillo e possono utilizzarlo su tutti i mezzi di comunicazione e di marketing dietro pagamento di una licenza.

8. Quali nomi appariranno su La Repubblica Affari & Finanza?

Solamente i nomi dei migliori gestori patrimoniali saranno pubblicati. I risultati dei gestori partecipanti che non hanno superato la soglia per l’ottenimento della certificazione non saranno resi pubblici.

9. Quando è prevista la pubblicazione su La Repubblica Affari & Finanza?

A novembre 2020.

Il nostro Media Partner


Wealth 2019

I migliori gestori patrimoniali in Italia

2° Edizione 2019/2020

Il servizio di Gestione Patrimoniale è una soluzione ideale per gli investitori che vogliono delegare, tramite un mandato, la gestione del proprio patrimonio a professionisti. Questo tipo di servizio finanziario gode di una clientela con un capitale di almeno un milione di euro, ma raggiunge anche i cosidetti “High Net Worth Individuals” con disponibilità di oltre 10 milioni di euro. Sulla base di un’analisi delle esigenze e degli obiettivi, questi investitori possono scegliere tra diverse linee di investimento o addirittura una gestione a 360 gradi del portafoglio. Ma quali sono i migliori gestori parimoniali in Italia a cui affidare il proprio patrimonio?

Per individuare le eccellenze del settore, l’Istituto tedesco qualità e finanza invita i principali attori (banche, sgr, sim, boutique, multi-family offices ecc.) a prendere parte alla seconda edizione dello studio “Migliori gestori patrimoniali in Italia”. Partecipare è semplice e gratuito: occorre compilare entro il 22 novembre 2019 un questionario e comporre un portafoglio per un cliente tipo (modulo).

Il nostro team di esperti valuterà le proposte di investimento in modo assolutamente imparziale e sulla base di metodi scientifici. I dati forniti saranno trattati in maniera estremamente confidenziale, aggregati e valutati in quattro categorie: organizzazione, trasparenza, qualità portafoglio e orientamento verso il cliente. Solo i gestori che superano il test saranno pubblicati e premiati in uno speciale su La Repubblica Affari & Finanza a dicembre 2019. I vincitori saranno notificati con largo anticipo. Coloro che faranno parte della prestigiosa lista dei “Migliori gestori patrimoniali” avranno la possibilità di richiedere il sigillo di qualità dietro pagamento di una licenza e riceveranno un dettagliato report sullo studio.

L’Istituto tedesco qualità e il suo partner, l´Institut für Vermögensaufbau (“Istituto per la crescita del patrimonio”) hanno sede a Monaco di Baviera. Dal 2008 conducono annualmente diversi test di privat banking in Svizzera e Germania, considerati dei benchmark altamente attendibili.

Articolo PDF

Perchè partecipare?

1. Eccellenza
Rientrare tra i migliori gestori patrimoniali in Italia sulla base di un test imparziale ed obiettivo dimostra la propria professionalità, esperienza ed affidabilità.

2. Visibilità
Nella pubblicazione in autunno su La Repubblica Affari & Finanza appariranno solo i vincitori. Un´occasione di ampia visibilità sul settimanale economico più letto in Italia.

3. Analisi benchmark
Possibilità di ricevere un´analisi dettagliata della propria proposta di investimento comparata con i maggiori players del settore che hanno partecipato all´iniziativa.

4. Sigillo di qualità
Ottenere il sigillo “Migliori gestori patrimoniali” è la prova visibile e ufficiale di un servizio di investimento personalizzato di altissimo livello.

Domande e Risposte

Chi può partecipare?
Chiunque abbia l´abilitazione alla gestione patrimoniale, come divisioni private di banche commerciali italiane, banche italiane specializzate nel private banking, banche d´affari estere, boutique finanziare, sgr, sim e multi-family office.

Chi conduce il test?
L’Istituto tedesco qualità e finanza ITQF fa capo al Gruppo Burda con sede a Monaco di Baviera, editore tra gli altri di Focus Magazine. ITQF è leader dei sigilli di qualità in Europa. Compara ogni anno migliaia di prodotti, servizi e aziende sopratutto nel settore bancario-assicurativo.

Quali dati saranno resi pubblici?
I dati forniti non saranno pubblicati singolarmente, bensì valutati complessivamente in 4 categorie: organizzazione, trasparenza, qualità portafoglio e orientamento verso il cliente.

Quali sono i principali criteri di valutazione?
• Rapporto rischio/rendimento: esiste un rapporto proporzionato tra il rischio del portafoglio proposto e gli obiettivi di rendimento a lungo termine attesi?
• Composizione: gli strumenti finanziari utilizzati sono adatti agli obiettivi strategici del portafoglio?
• Costi: i costi esterni ed interni sono allineati a quelli in vigore sul mercato?
• Trasparenza: la mole di informazioni fornite sul portafoglio è adeguata e chiara?

Quali ratio vengono considerate?
Volatilità, value-at -risk, sensibilità ai tassi di interesse, rischi di valuta, di liquidità e di perdita in scenari di stress.

Come si ottiene il sigillo di qualità “Migliori Gestori Patrimoniali”?
Solo i vincitori hanno diritto di ottenere il sigillo e possono utilizzarlo su tutti i mezzi di comunicazione e di marketing dietro pagamento di una licenza.

Quali nomi appariranno su La Repubblica Affari & Finanza?
Solamente i nomi dei migliori gestori patrimoniali saranno pubblicati sul giornale. I risultati dei gestori partecipanti che non hanno superato la soglia per l´ottenimento della certificazione non saranno resi pubblici.

Quali grandi gestori patrimoniali usano già i sigilli di qualità?
La nostra survey è riconosciuta da anni nei paesi di lingua tedesca. Tra gli istituti che impiegano i nostri sigillo troviamo Unicredit, Amundi, Reiffeisen, ecc.


GESTIONE PATRIMONIALE 2018

La migliore gestione patrimoniale in Italia

I servizi di wealth management sono sempre più interessanti per il risparmiatore che può delegare la gestione del proprio patrimonio a professionisti. A differenza della consulenza si tratta di un mandato conferito ad un intermediario che gestisce attivamente le somme conferite. Un ottimo gestore costruisce un portafoglio efficiente e personalizzato con un rapporto proporzionato tra il rischio e gli obiettivi prescelti dall’investitore. Ma quali sono i migliori gestori patrimoniali in Italia? Per individuare l’eccellenza l’istituto tedesco qualità e finanza invita gli attori del settore a compilare un questionario

e a proporre una soluzione per un caso d’investimento.
L`Istituto tedesco di qualità e finanza e l´Institut für Vermögensaufbau („Istituto per la crescita del patrimonio“), leaders in Europa per la certificazione indipendente, valutano i portafogli d´investimento secondo i piú alti standard dell´industria.
Solo i vincitori saranno nominati e premiati in uno speciale su La Repubblica Affari & Finanza ed avranno l´opportunitá di ottenere il sigillo di qualitá dell´Istituto.

3 motivi per partecipare

1. Certificazione di eccellenza

Rientrare tra i migliori gestori patrimoniali in Italia sulla base di un test parziale ed obiettivo a dimostranza della propria professionalitá, esperienza ed affidabilitá

2. Visibilitá sui media

La lista dei vincitori sará pubblicata su La Repubblica Affari & Finanza offrendo ampie possibilitá di visibilitá sul settimanale economico piú letto in Italia

3. Analisi benchmark

Opportunitá di ricevere un´analisi dettagliata della propria proposta di investimento comparata con i maggiori players del settore che hanno partecipato all´iniziativa


DOMANDE E RISPOSTE

Chi puó partecipare?

Chiunque ha l´abilitazione alla gestione patrimoniale come divisioni private di banche commerciali italiane, banche italiane specializzate nel private banking, banche d´affari estere, boutique finanziare, sgr, sim, reti di promotori finanziari con struttura private banking e multy family office.

 

Chi conduce il test?

L’istituto tedesco qualità e finanza in collaborazione con l´Institut für Vermögensaufbau (“Istituto per la crescita del patrimonio”) di Monaco di Baviera. Sono due aziende tedesche indipendenti da qualsiasi istituto bancario che certificano i portafogli d’investimento e la gestione patrimoniale.

 

Quali dati saranno resi pubblici?

I dati forniti non saranno pubblicati, bensì valutati complessivamente in categorie come “orientamento verso il cliente” o “qualità del portafoglio”.

 

Quali sono i criteri di valutazione?

• Organizzazione: il gestore patrimoniale dispone di strutture e sistemi di qualità, adeguati e orientati al cliente?

• Rapporto rischio/rendimento: Esiste un rapporto proporzionato tra il rischio del portafoglio proposto e gli obiettivi di rendimento a lungo termine attesi? Come reagisce l´investimento a situaioni di stress?

• Composizione del prodotto: Gli strumenti finanziari utilizzati sono adatti agli obiettivi strategici del portafoglio?

• Costi: I costi esterni ed interni sono allineati a quelli in vigore sul mercato?

• Trasparenza: La proposta di investimento è trasparente?

 

Quali ratio vengono considerate?

Volatilità, value-at -risk, sensibilità ai tassi di interesse, rischio valuta e di liquidità nonché il rischio di perdita in scenari di stress.

 

Come si ottiene il sigillo di qualitá „Migliori Gestori Patrimoniali“?

Solo i vincitori hanno diritto ad ottenere il sigillo e possono utilizzarlo su tutti i mezzi di comunicazione e di marketing dietro pagamento di una licenza

 

Quali nomi appariranno pubblicamente su La Repubblica Affari & Finanza?

Solamente i nomi dei migliori gestori patrimoniali saranno pubblicati sul giornale. I risultati dei gestori partecipanti che non hanno superato la soglia per l´ottenimento della certificazione non saranno resi pubblici.

 

Quali grandi gestori patrimoniali usano giá i sigilli di qualitá?

La procedura di certificazione è riconosciuta in tutti i paesi di lingua tedesca. Tra i piú grandi gestori rientrano DeutscheBank, Amundi, Reiffeisen, ecc.

CONTATTO

Telefono: +49 – 89 – 92503611

Email: wealth@istituto-qualita.com

Il nosto mediapartner

Articolo PDF

L’Istituto Tedesco e La Repubblica / A&F si riservano il diritto di cambiare i criteri di inserimento nel ranking di „TOP Gestori Patrimoniali“ e , in casi eccezionali, di integrarli.