Prestiti al consumo 2020

Prestiti al consumo 2020

L´Istituto tedesco Qualità e Finanza ITQF torna quest’anno con la 8. Edizione del report sul mercato del credito al consumo in Italia. Lo studio è stato condotto in un momento di una storica crisi sanitaria ed economica. La perdita o la sospensione del lavoro e la riduzione dei redditi compromettono la capacità di molti italiani di fare domanda per un credito.

In queste circostanze quale istituto risponde in modo più veloce alle esigenze degli italiani? Chi assiste meglio i suoi clienti? Quale finanziatore agisce in modo meno burocratico? Sono solo alcuni dei 40 aspetti della qualità del servizio che lo studio analizza sulla base di un sondaggio rappresentativo dell’intera popolazione italiana. Sono state condotte a Maggio 2020 in totale 1.466 interviste con clienti dei 18 principali finanziatori (banche, finanziarie, social lending) attivi sul mercato italiano.

Dallo studio emerge un dettagliato panorama della soddisfazione clienti sintetizzato nelle classifiche delle migliori banche, finanziarie ed operatori del social lending. I principali risultati della ricerca vengono pubblicati in esclusiva su La Repubblica Affari & Finanza, il report completo di oltre 350 pagine è ottenibile presso l’ITQF.

Lo studio analizza la soddisfazione della clientela in Italia rispetto ai principali 18 istituti di credito (banche, finanziarie, social lending). L´indagine è stata svolta tramite un sondaggio rappresentativo dell’intera popolazione italiana, condotto a Maggio 2020 con metodo CAWI, in cooperazione con l´Istituto di ricerca ServiceValue di Cologne (Germania). In totale sono state condotte 1.466 interviste con clienti in Italia che hanno espresso la loro opinione sulla propria banca o società finanziaria in tema di prestiti personali e cessione del quinto.

Sono state passate in rassegna fino a sette aspetti/dimensioni della qualità: offerta prodotti, assistenza clienti, rapporto qualità-prezzo, cessione del quinto, comunicazione con i clienti, online & App, innovazione. Ogni dimensione è stata, a sua volta, articolata in una serie di domande sottoposte ai clienti che hanno partecipato al sondaggio. In totale sono state rivolte fino a 40 domande ad ogni intervistato.

Dall`aggregazione dei punteggi assegnati alle banche/finanziarie per le diverse dimensioni analizzate, si calcola il giudizio finale della soddisfazione della clientela. Agli istituti di credito che hanno raggiunto un punteggio sopra la media del mercato è stato assegnato il giudizio “TOP”. Il giudizio “OTTIMO” è, invece, stato assegnato a tutti gli istituti che hanno raggiunto un punteggio superiore a quello medio della categoria “TOP”. Le valutazioni sono state condotte separatamente per banche, finanziarie e social lending.

Dallo studio emerge un dettagliato panorama della soddisfazione clienti sintetizzato nelle classifiche delle migliori banche, finanziarie ed operatori del social lending. I principali risultati della ricerca vengono pubblicati in esclusiva su La Repubblica Affari & Finanza, il report completo di oltre 350 pagine è ottenibile presso l’TQF.

Le aziende vincitrici vengono premiate con il prestigioso sigillo di qualità dell’ITQF e possono impiegarlo nel loro marketing. Il sigillo di qualità, infatti, è una concreta opportunità per dimostrare la propria eccellenza, attrarre nuove possibilità di business, clienti e investitori.


Prestiti al consumo 2019

Prestiti al consumo 2019

L´Istituto tedesco Qualità e Finanza, leader delle indagini e dei sigilli di qualità in Europa, torna con la 7. Edizione dello studio sui Prestiti Personali, ossia quei prestiti non finalizzati concessi ai privati. Lo studio, condotto in modo imparziale e non comissionato dalle aziende analizzate, premia solo i migliori prodotti e le migliori aziende sul mercato con il sigillo di qualità dell`ITQF. Secondo l´ultima edizione dell’Osservatorio sul Credito al Dettaglio (Assofin, CRIF e Prometeia), nei primi 9 mesi del 2018 il credito alle famiglie è cresciuto del 6,3% fino a 52,4 Miliardi di Euro, decisamente più lentamente rispetto agli anni precedenti. Mentre si nota una lieve accelerazione delle erogazioni nei paesi europei, in Italia la crescita rimane sotto la media. Quali sono gli attori sul mercato che offrono le migliori condizioni economiche e quali coloro che dimostrano una maggiore attenzione al cliente?

Metodologia

L’Istituto Tedesco ha confrontato sia le condizioni economiche offerte dai principali istituti di credito (banche e finanziarie), sia la soddisfazione della clientela tramite un sondaggio rappresentativo della popolazione italiana. Per il confronto delle condizioni sono stati descritti 4 profili tra i più diffusi in Italia. Due profili dedicati alla richiesta di un prestito personale. Due, sulla cessione del quinto: uno per un dipendente pubblico e l´altro per un pensionato. Per i primi 2 profili sono state prese in considerazione anche le offerte di social lending. L´analisi della soddisfazione della clientela in Italia ha considerato i 17 principali istituti di credito (banche e finanziarie) ed è stata svolta nel mese di Marzo 2019. Il sondaggio, condotto con metodo CAWI (Computer Web Assisted Interview), è rappresentativo dell’intera popolazione italiana ed ha raccoloto 1.444 interviste con clienti in Italia. In totale sono state rivolte 50 domande ad ogni intervistato per ottenere una valutazione di diversi aspetti/dimensioni della qualità (offerta prodotti, assistenza client, rapport qualità-prezzo ecc.). Le valutazioni sono state condotte separatamente per banche e finanziarie.


Prestiti 2018

Prestiti personali

Tassi e qualità a confronto

Puntuale, anche quest´anno, torna l´analisi dell´Istituto tedesco Qualità e Finanza sui prestiti personali, ossia quei prestiti non finalizzati concessi ai privati. Il credito alle famiglie continua a crescere, confemrnado il trend degli scorsi anni, con i prestiti personali che registrano un aumento del 14,6%. La forte concorrenza tra gli operatori del credito, unita al basso costo del denaro, hanno portato ad una maggiore offerta di proposte più flessibili per i clienti, favorendo il trend positivo. L´Istituto presenta, da un lato, il confronto delle condizioni economiche dei principali istituti di credito, sia

banche che finanziarie con focus su prestiti personali, cessione del quinto e social lending. Dall´altro, un´analisi approfondita della soddisfazione della clientela. Dopo aver confrontato i TAEG dei maggiori operatori di credito per diversi profili di consumo, l´Istituto ha quindi analizzato la qualità, attraverso un ampio sondaggio rappresentativo, con oltre 35 domande su 7 aspetti del servizio di 17 operatori del credito. L´obiettivo dello studio è infatti capire dove si trova non solo il risparmio, ma anche, la migliore attenzione al cliente.


IL METODO

L´indagine sui prestiti in Italia vede da un lato il confronto dei tassi, dall´altro l´analisi della soddisfazione della clientela. Per il confronto sono stati descritti 4 profili tra i più diffusi in Italia. Due profili dedicati alla richiesta di un prestito personale. Due, sulla cessione del quinto: dipendente pubblico e pensionato. Per i primi 2 profili sono state prese in considerazione anche le offerte di social lending. L´Istituto ha contattato i maggiori competitor attivi sul mercato. Di questi, 12 hanno deciso di partecipare fornendo i dati richiesti. Per valutare la loro convenienza economica sono stati

confrontati i TAEG, Tasso Annuo Effettivo Globale, indice di costo affidabile e completo. Agli operatori è stato assegnato un voto scolastico, dove 10 corrisponde al tasso più conveniente sul mercato. La soddisfazione della clientela rispetto ai principali 17 istituti di credito è stata analizzata tramite un sondaggio rappresentativo dell’intera popolazione italiana, condotto con metodo CAWI. In totale sono stati raccolti 1.562 giudizi di clienti su sette aspetti della qualità. Le valutazioni sono state condotte separatamente per banche e finanziarie.