RC Auto 2018

RC Auto

Risparmio e qualità a confronto

Puntuale, ogni anno, torna l´analisi condotta dall´Istituto tedesco sulle RC Auto in Italia. Il tema ha guadagnato quest´anno molta importanza con le novità introdotte dal Decreto Concorrenza diventato finalmente legge, la 124/2017. La preoccupazione degli italiani resta peró sempre la stessa. Quanto mi costa l´assicurazione auto? Soprattutto per chi vive al Sud, la RCA può diventare una spesa onerosa. Per questo motivo l´Istituto presenta un confronto di oltre 5.700 premi RCA delle 30 principali compagnie in Italia. Sulla base del confronto,

sono state individuate le migliori tariffe presenti sul mercato. Il risparmio è sicuramente una variabile importantissima per scegliere la propria assicurazione auto. Non bisogna trascurare, peró, anche la componente qualitativa e quindi il rapporto compagnia-assicurato, importantissimo soprattutto quando si parla di liquidazione danni, assistenza in caso di incidente, digitalizzazione della comunicazione e innovazione dei servizi accessori. Anche questi aspetti sono stati analizzati nell´indagine, tramite un sondaggio sulla customer satisfaction.


IL METODO

L´indagine sulle RC Auto vede da un lato il confronto dei premi, dall´altro l´analisi della soddisfazione della clientela. Alle prime 30 compagnie sul mercato è stato chiesto di indicare i premi per i 20 capoluoghi di regione italiani. Sono state richieste le tariffe per la RCA pura, la RCA con scatola nera, con incendio e furto e con la RCA con assistenza stradale, relative a 4 tipologie di guidatore: il „neopatentato“, il guidatore „esperto“, la „guida libera“ e il „motociclo“. Il risultato è una comparazione di oltre 5.700 premi per 260 combinazioni profilo-città. La seconda parte dell´indagine si concentra, invece,

sulla soddisfazione dei clienti, riscontrata con un sondaggio online rappresentativo della popolazione. Sono state condotte 2.430 interviste con il metodo CAWI – Computer Assisted Web Interview e poste oltre 30 domande ad ogni cliente. La qualità delle assicurazioni è stata suddivisa in 8 aspetti come ad esempio la comunicazione con i clienti, la liquidazione danni e il rapporto qualità-prezzo. La sintesi di tutti gli aspetti del servizio è la classifica finale della soddisfazione clienti. Le compagnie dirette sono state divise da quelle con agenzie si per la parte sulle tariffe che per quella sulla qualità.


Fondi 2018

I Migliori Gestori di Fondi

Italia Small/ Italia Medium/ Italia Big/ International

L’industria del risparmio gestito in Italia continua a viaggiare a gonfie vele. Il patrimonio gestito dall’industria, l´“Asset under management“, sfiora ormai i 2.079 miliardi di euro – nuovo record storico. Scegliere i fondi adeguati e soprattutto ben gestiti non è facile per i risparmiatori, che si trovano di fronte a un´ampia offerta con centinaia di prodotti differenti. L’ Istituto Tedesco Qualità e Finanza, ha confrontato su dati Morningstar, leader mondiale nella ricerca indipendente sugli investimenti e nella fornitura di strumenti a supporto delle

istituzioni finanziarie, i Fondi Comuni d’Investimento/SICAV distribuiti in Italia secondo due solidi criteri: la performance storica degli ultimi cinque anni; il rischio per il risparmiatore. Anche per la quinta edizione dello studio, sono stati premiati i migliori fondi di ben dieci categorie, quelle ritenute più rilevanti. Lo studio ha poi attribuito alle SGR con i migliori prodotti i riconoscimenti di „Migliore Gestore Fondi“ e „Top Gestore Fondi“ in quattro classi: Italia Small, Italia Medium, Italia Big e International.


IL METODO

Il campione italiano estratto dal database di Morningstar è composto da 35.499 fondi comuni aperti. Sono stati considerati tutti i fondi vendibili in Italia (solo classi retail) con una storia di almeno 5 anni e un volume di almeno € 7,5 milioni – solamente una classe per fondo (la più vecchia). I fondi sono stati raggruppati in dieci categorie diverse, considerate come le più rilevanti in Italia, tra cui i fondi azionari Italia, quelli azionari emerging markets e i bilanciati aggressivi. I fondi sono stati classificati, all´interno di ciascuna categoria, sulla base di due criteri:

il rendimento medio annuo degli ultimi cinque anni – periodo: Novembre 2012 – Novembre 2017 – ponderato al 66%; il rischio espresso dalla massima percentuale di perdita degli ultimi cinque anni, il cosiddetto Max Drawdown (33%). Un rendimento alto ed una bassa percentuale di perdita hanno portato ad un buon posizionamento del fondo.  Dalla somma di tutti i punti guadagnati dai fondi di ciascuna società nelle 10 categorie analizzate, emerge la graduatoria dei migliori gestori di fondi.


Fondi 2017

I Migliori gestori fondi 2017

Scegliere i fondi adeguati e soprattutto ben gestiti non è facile per i risparmiatori, che si trovano di fronte a un’ ampia offerta con prodotti differenti. L’Istituto Tedesco Qualità e Finanza, confronta anche quest´anno i Fondi Comuni d’Investimento/SICAV distribuiti in Italia, basandosi su dati Morningstar, leader mondiale nella ricerca indipendente sugli investimenti. I criteri adottati per il confronto sono due: la performance storica degli ultimi 5 anni; il rischio per il risparmiatore,

espresso dal „Max Drawdown“, ossia la massima percentuale di perdita. Un rendimento medio annuo alto ed una bassa percentuale di perdita portano ad un buon posizionamento nella classifica rispetto al mercato. L´Istituto premia i migliori fondi all´interno di ben 10 categorie, attribuendo poi alle SGR con i migliori prodotti, i riconoscimenti di „Migliore Gestore Fondi“ e „Top Gestore Fondi“ in quattro ranking finali: International, Italia Big, Italia Medium e Italia Small.

Le classifiche finali

Per stilare le 4 classifiche finali sono stati assegnati dei punti a tutti i fondi di una società in base al loro posizionamento all’interno di ciascuna delle 10 categorie analizzate: Azionari Italia, Azionari Europa, Azionari Emerging Markets, Azionari Globali, Bilanciati Prudenti, Bilanciati Aggressivi, Bilanciati, Flessibili, Alternativi, Obbligazionari Governativi (Europa), Obbligazionari Corporate (Europa). Ognuna delle 10 classifiche è stata suddivisa in 4 quartili. Nel primo, formato dal 25% dei fondi tra tutti quelli disponibili nella categoria, sono stati raggruppati i prodotti migliori,

che hanno ottenuto 10 punti, mentre nel secondo quartile i fondi con 5 punti ciascuno. Nel terzo e quarto quartile, invece, troviamo i fondi che hanno registrato risultati inferiori alla media del mercato secondo i criteri di rendimento annuo medio e massima percentuale di perdita. Un fondo nel terzo quartile è stato penalizzato con -5, mentre i prodotti nell’ultimo quartile sono stati penalizzati con -10. Dalla somma di tutti i punti guadagnati dalle società di gestione nelle 10 categorie analizzate emerge la graduatoria dei migliori gestori di fondi.

GESTORENUM. FONDI% NEL 1. QUARTILEPUNTEGGIOGIUDIZIO
Anima1926,320MIGLIORE Gestore Italia Big
Arca714,315TOP Gestore Italia Big
Eurizon3315,210TOP Gestore Italia Big
GESTORENUM. FONDI% NEL 1. QUARTILEPUNTEGGIOGIUDIZIO
Epsilon837,55MIGLIORE Gestore Italia Medium
Aletti Gestielle825,05TOP Gestore Italia Medium
Euromobiliare922,2-5TOP Gestore Italia Medium
GESTORENUM. FONDI% NEL 1. QUARTILEPUNTEGGIOGIUDIZIO
Soprarno475,035MIGLIORE Gestore Italia Small
Etica 2100,020TOP Gestore Italia Small
Ersel 650,020TOP Gestore Italia Small
GESTORENUM. FONDI% NEL 1. QUARTILEPUNTEGGIOGIUDIZIO
Threadneedle1758,880Migliore Gestore International
GAM Star1275,075TOP Gestore International
Robeco1637,575TOP Gestore International


Fondi 2015

GESTORI FONDI

Scegliere i fondi d´investimento adeguati e ben gestiti non è facile per i risparmiatori, che si trovano di fronte all’offerta di centinaia di prodotti differenti. L’Istituto Tedesco Qualità e Finanza ha confrontato su dati Morningstar i Fondi Comuni d’Investimento/SICAV, distribuiti in Italia, secondo due solidi criteri: la performance storica degli ultimi 5 anni (01/10/2010 – 31/09/2015); il rischio per il risparmiatore (la massima percentuale di perdita, „Max Drawdown“). Sono stati considerati i fondi aperti di 10 categorie diverse, considerate le più rilevanti in Italia:
• Azionari Italia
• Azionari Europa

• Azionari Emerging Markets
• Azionari Globali
• Bilanciati Prudenti
• Bilanciati Aggressivi
• Bilanciati Flessibili
• Alternativi
• Obbligazionari Governativi (Europa)
• Obbligazionari Corporate (Europa)
I risultati completi saranno pubblcati prossimamente sul CorriereEconomia.

LE CLASSIFICHE DEI MIGLIORI GESTORI

Per stilare la classifica delle società di gestione fondi, sono stati considerati i primi 30 fondi delle 10 categorie analizzate, assegnando un punteggio da 30 a 1, in base al posizionamento all’interno di ciascuna categoria analizzata. Dalla somma di tutti i punti guadagnati dalle società di gestione, nelle 10 categorie analizzate, più un bonus per i prodotti presenti fra i primi 10% della loro categoria, emerge la graduatoria dei migliori gestori fondi. Viene, quindi, calcolata la classifica totale dei top posizionamenti ottenuti. Per una società che presenta piú di un fondo all’interno di una stessa categoria, si calcola il totale dei punti per i due migliori fondi. I dati sono aggiornati al 30 Settembre 2015.

SOCIETÀ FONDI NELLE TOP 30 GIUDIZIO
ANIMA 10 MIGLIORE GESTORE
EURIZON 9 TOP GESTORE
PIONEER 4 TOP GESTORE

ITALIA BIG: patrimonio gestito in fondi aperti > 20 Mrd. di €
Rango assegnato in base alla posizione raggiunta dai fondi della società
all´interno delle 10 actegorie analizzate. Max. 2 fondi per gestore e categoria.