Top Shop 2019/2020

“TOP SHOP” – i 200 migliori negozi online in Italia

La più importante indagine sui negozi online sbarca in Italia – “TOP SHOP 2019/2020”! L’e-commerce è un fenomeno in continua crescita, dovuto alla comodità di effettuare l´ordine 24 ore su 24, evitando la ricerca di parcheggi e le file alle casse. Il boom ha fatto nascere anche in Italia migliaia di negozi web. Ma quali sono i migliori?

L’Istituto Tedesco ITQF, leader europeo dei test e dei sigilli di qualità e il suo mediapartner La Repubblica Affari & Finanza hanno selezionato per la prima volta i migliori siti di acquisti in Italia. L’indagine copre i 41 principali settori dell’e-commerce.

Da una lista iniziale di quasi 1500 siti web, il ranking finale deriva dalla valutazione di esperti e dai risultati di un sondaggio rappresentativo di utenti italiani. Sono stati esaminati in totale 36 criteri decisivi tra cui design, funzionalità, presentazione prodotti, servizio offerto, condizioni d’acquisto e di cosegna.

I 200 negozi selezionati come “TOP SHOP 2019/2020” hanno il diritto di acquistare la licenza per utilizzare il sigillo.

Il suo utilizzo comporta solo vantaggi:

  • ricevere un riconoscimento visibile e ufficiale
  • costruire e rafforzare la fiducia con i clienti
  • differenziarsi dalla concorrenza
  • impiegare il sigillo su tutti i mezzi di comunicazione (sito web, offline, TV, email, fatture, ecc)

La licenza “TOP SHOP” ha una durata annuale. Solo con l’acquisto è consentito l’uso pubblicitario:

  • del sigillo “TOP SHOP”
  • del titolo “TOP SHOP”
  • del certificato “TOP SHOP”
  • della classifica “TOP SHOP”
  • dell’articolo di La Repubblica A&F

Senza l´acquisto è possibile segnalare il premio in forma scritta, ad esempio con un comunicato stampa. Ogni acquirente riceve un dettagliato report contenente l´analisi dei punti di forza e di debolezza, il confronto con i principali competitors e gli esempi di best practice.

La selezione dei candidati è avvenuta sulla base di una meticolosa procedura in quattro fasi:

Fase 1: identificazione dei candidati al test

Nella prima fase, ITQF ha creato una “long list” di quasi 1500 negozi online italiani. Essa comprende i primi risultati riscontrati nei più importanti motori di ricerca ed integrati con i principali concorrenti in base alle quote di mercato nei diversi settori.
Sono stati esclusi:

  • siti web non in lingua italiana
  • operatori senza sede legale e fiscale in Italia
  • negozi di terze parti, ad esempio fornitori di “Marketplace”
  • negozi per clienti commerciali (all´ingrosso)
  • negozi con meno di 10.000 visitatori al mese

Un totale di 545 negozi online hanno superato questa prima fase di selezione.

Fase 2: valutazione degli esperti dell`e-commerce (criteri obiettivi)

Un team di esperti dell’e-commerce ha poi valutato dettagliatamente i candidati in 6 aree d’analisi sulla base di criteri obiettivi:

  • Funzionalità della ricerca
  • Usabilità del sistema del catalogo
  • Presentazione del prodotto
  • Fiducia e sicurezza
  • Acquisto e consegna
  • Servizio e comunicazione

Ogni area d’analisi ha una serie di sotto-categorie. Per esempio per l´area funzionalità della ricerca sono stati esaminati:

  • Campo di ricerca
  • Completamento automatico
  • Opzioni avanzate di ricerca/filtri

Solo i siti che hanno raggiunto un punteggio di almeno 31 su un massimo di 40 punti si sono qualificati per la fase successiva.

Fase 3: Valutazione degli utenti – sondaggio rappresentativo

Complessivamente sono stati raccolti 8.604 giudizi di potenziali clienti che hanno effettuato almeno un acquisto sul web negli ultimi 12 mesi. Il sondaggio è stato condotto tramite un pannello online (metodo CAWI). Nel processo gli intervistati, supportati da screenshots, hanno valutato i negozi. Gli utenti sono stati scelti in base alle loro caratteristiche socio-demografiche, in modo da rendere il sondaggio rappresentativo della popolazione italiana per area, sesso ed età.

Categorie di valutazione:

Design del sito
• Struttura della pagina iniziale
• Navigazione
• Facilità di trovare il carrello

Funzionalità della ricerca
• Funzioni-filtro
• Campo di ricerca
• Ricerca avanzata

Usabilità del sistema dei cataloghi
• Soddisfacente sistema di catalogo
• Visione del prodotto
• Raggruppamento logico dei prodotti

Presentazione dei prodotti
• Valutazioni dei clienti
• Descrizione prodotto
• Foto rappresentative

Fiducia e sicurezza
• Protezione dati e della sicurezza
• Prima impression
• Fiducia

Acquisto e consegna
• Condizioni di consegna
• Merce depositata nel carrello
• Informazione sui tempi di consegna

Servizio e comunicazione
• Attività sui social media

Probabilità di acquisto
• Driver della probabilità di acquisto

Fase 4: Punteggi e classifiche

Le classifiche finali dei 200 TOP SHOP d’ITALIA 2019/2020 sono elaborate sulla base dei punti assegnati all’interno di ogni dei 41 settori analizzati. Al peso del test degli esperti (40%) è stato sommato il punteggio raggiunto nel questionario (60%). I negozi online, con un punteggio superiore alla media nel loro settore, ricevono il premio “Top Shop”. Il vincitore di ogni settore, il negozio online con il più alto valore nel suo settore, riceve il premio “Best Shop”.

Per un´offerta commerciale contattare Giulio di Ruscio, seo@istituto-qualita.com, tel. 02 87177212.


Fondi 2019

I migliori gestori di fondi in Italia 2019

L’Istituto Tedesco Qualità e Finanza, ente indipendente specializzato nell’analisi e nella comparazione di prodotti finanziari, con un´esperienza decennale nei Paesi di lingua tedesca, ha confrontato su dati Morningstar, leader mondiale nella ricerca indipendente sugli investimenti, i fondi comuni d’investimento/SICAV distribuiti in Italia. È la 6. edizione italiana della classifica che mette insieme risultati e controllo del rischio secondo due solidi criteri:
• la performance storica degli ultimi cinque anni;
• il rischio per il risparmiatore (espresso dalla massima percentuale di perdita, „Max Drawdown“)
Un rendimento medio annuo alto ed una bassa percentuale di perdita hanno portato ad un buon posizionamento nella classifica rispetto al mercato, mentre un rendimento basso ed un’ alta percentuale di perdita hanno declassato il fondo. Anche per questa quinta 6. dello studio sono stati premiati i migliori fondi delle dieci categorie ritenute più rilevanti.

Infine, lo studio ha attribuito i riconoscimenti „Migliore Gestore Fondi“ e „Top Gestore Fondi“ nelle quattro classi, Italia Small, Italia Medium, Italia Big e International alle Società di Gestione del Risparmio che offrono i migliori prodotti secondo i criteri descritti.Il database totale di Morningstar copre tutti (o quasi) i fondi comuni vendibili sul mercato globale. Da questo database è stato estratto il campione italiano, composto da oltre 30.000 fondi comuni aperti. Anche se i risultati storici non sono indicativi di quelli futuri, rappresentano comunque una misura importante della qualità del fondo, delle capacitá del suo gestore e dei costi, visto che la commissione di gestione viene scorporata dal rendimento del fondo. La performance storica è un fattore che aiuta a comprendere il livello di successo nel corso degli anni.


IL METODO

Il campione italiano estratto dal database Morningstar è composto da oltre 30.000 fondi comuni aperti. Sono stati considerati tutti i fondi vendibili in Italia (solamente le classi retail) con una storia di almeno 5 anni e con un volume (assets under management) di almeno 7,5 milioni di Euro. Le categorie di Morningstar sono state raggruppate all’interno delle dieci categorie ritenute importanti in Italia, come i fondi azionari Italia, quelli azionari emerging markets e i blianciati aggressivi.

I fondi di ogni categoria sono stati valutati tenendo conto del rendimento del capitale medio annuo degli ultimi cinque anni nel period di osservazione da Novembre 2013 a Novembre 2018 e il rischio espresso dalla massima percentuale di perdita degli ultimi cinque anni, il cosidetto Max Drawdown. Un rendimento medio annuo alto ed una bassa percentuale di perdita hanno portato ad un buon posizionamento del fondo nella classifica rispetto al mercato. La graduatoria dei migliori gestori di fondi è ottenuta dalla somma di tutti i punti guadagnati dalle società di gestione nelle 10 categorie analizzate.

I migliori gestori di fondi PIR

Per stilare la classifica delle società di gestione fondi PIR (piani individuali di risparmio) sono stati assegnati dei punti a tutti i fondi PIR di una società secondo il loro posizionamento all’interno di ciascuna delle 4 categorie analizzate (azionaria Italia, bilanciati flessibili, bilanciati moderati, bilanciati prudenti/obbligazionari).

Trattandosi di prodotti relatativamente nuovi è stata considerate la performance degli ultimi 12 mesi. La metodologia seguita per i migliori gestori di fondi PIR replica quella descritta sopra.


Prestiti al consumo 2019

Prestiti al consumo 2019

L´Istituto tedesco Qualità e Finanza, leader delle indagini e dei sigilli di qualità in Europa, torna con la 7. Edizione dello studio sui Prestiti Personali, ossia quei prestiti non finalizzati concessi ai privati. Lo studio, condotto in modo imparziale e non comissionato dalle aziende analizzate, premia solo i migliori prodotti e le migliori aziende sul mercato con il sigillo di qualità dell`ITQF. Secondo l´ultima edizione dell’Osservatorio sul Credito al Dettaglio (Assofin, CRIF e Prometeia), nei primi 9 mesi del 2018 il credito alle famiglie è cresciuto del 6,3% fino a 52,4 Miliardi di Euro, decisamente più lentamente rispetto agli anni precedenti. Mentre si nota una lieve accelerazione delle erogazioni nei paesi europei, in Italia la crescita rimane sotto la media. Quali sono gli attori sul mercato che offrono le migliori condizioni economiche e quali coloro che dimostrano una maggiore attenzione al cliente?

Metodologia

L’Istituto Tedesco ha confrontato sia le condizioni economiche offerte dai principali istituti di credito (banche e finanziarie), sia la soddisfazione della clientela tramite un sondaggio rappresentativo della popolazione italiana. Per il confronto delle condizioni sono stati descritti 4 profili tra i più diffusi in Italia. Due profili dedicati alla richiesta di un prestito personale. Due, sulla cessione del quinto: uno per un dipendente pubblico e l´altro per un pensionato. Per i primi 2 profili sono state prese in considerazione anche le offerte di social lending. L´analisi della soddisfazione della clientela in Italia ha considerato i 17 principali istituti di credito (banche e finanziarie) ed è stata svolta nel mese di Marzo 2019. Il sondaggio, condotto con metodo CAWI (Computer Web Assisted Interview), è rappresentativo dell’intera popolazione italiana ed ha raccoloto 1.444 interviste con clienti in Italia. In totale sono state rivolte 50 domande ad ogni intervistato per ottenere una valutazione di diversi aspetti/dimensioni della qualità (offerta prodotti, assistenza client, rapport qualità-prezzo ecc.). Le valutazioni sono state condotte separatamente per banche e finanziarie.


Le Digital Stars d’Italia 2019

Le Digital Stars d’Italia 2019

Le 200 aziende più digitali misurate con il social listening index

L´Istituto Tedesco Qualità e Finanza ITQF e il suo mediapartner La Repubblica Affari&Finanza presentano in Italia un nuovo studio sulle eccellenze digitali – sulla base della più ampia analisi online in materia. L´Istituto fa capo al gruppo Burda Media, organizzatore delle conferenze Digital-Life-Design (DLD) a Monaco, New York e Tel Aviv sul mondo della tecnologia.

La metodologia

Una complessa ricerca e analisi di commenti online su un campione di 2.500 aziende potenzialmente rilevanti in Italia ha deterimanto i vincitori. Sono state monitorate negli ultimi 12 mesi tutte le voci in ambito tecnologia, digitalizzazione e innovazione su centinaia di siti, social media, portali news, blogs in italiano. Il nuovo passaparola è online e la nostra metodologia riesce a trovare tutto quello che media, partner commerciali e dipendenti dicono della vostra azienda. Per lo studio è stata creata una longlist di 2.500 aziende potenzialmente rilevanti in Italia. Per trovare un numero sufficiente di commenti anche da parte di dipendenti e business partner, sono state considerate aziende con almeno 50 dipendenti.

La ricerca è stata fatta su registri pubblici di imprese, database, premi ricevuti e liste, come ad esempio il segmento STAR della Borsa Italiana. Sono state considerate non solo Start-up e settori high-tech, ma anche le più grandi aziende a livello d’occupazione e le industrie più tradizionali come l’edilizia e la moda. Sono state analizzate 72.000 fonti web in italiano, tra cui social media, portali news, blog, forum, video ecc. Le 450.000 citazioni sono in seguito state suddivise per tonalità e rilevanza per dare vita alla classifica delle 200 Digital Stars in Italia, il ranking con la maggior base di dati tra tutti gli studi sulla digitalizzazione aziendale in Italia.

Il sigillo di qualità

Entrare nel ranking delle 200 Digital Stars d´Italia è il riconoscimento visibile e ufficiale della vostra capacità innovativa e imprenditoriale e rappresenta un´enorme opportunità per attrarre nuove possibilità di business, clienti e investitori. Il sigillo “DIGITAL STAR 2019” può essere impiegato su tutti i mezzi di marketing (point of sale, stampa, web, tv) dietro pagamento di una licenza annuale. Per ulteriori informazioni e un´offerta commerciale contattare Annalisa Aravecchia aravecchia@istituto-qualita.com, Tel. +49 8992503611


CONTATTO

Telefono: +49 – 89 – 92503611

Email: best-job@istituto-qualita.com

Il nosto mediapartner